Scopri la tariffa oraria delle babysitter nella tua zona

Età minima Età massima

Disponibile per

Questo post è stato aggiornato il

Come tenere in braccio un neonato? Se lo chiedono le mamme, ma soprattutto i papà che – a torto – i primi giorni si sentono inadeguati. E hanno sempre paura di non sapere come fare, di fare male al pupetto che hanno tra le braccia, di stringerlo troppo o di non tenere bene la testa. In realtà imparare a prendere un neonato è meno difficile di quello che sembra. Vuoi sapere come si fa? Continua a leggere (e guarda le foto)!

Tenere un neonato in braccio è così bello! Quell’odore delizioso di bambino, quella tenerezza, ma anche quella fragilità… che ci fa paura. In realtà prendere un neonato in braccio non è così difficile. Basta tenere a mente una cosa: bisogna sostenere la testa.


Se stai cercando una baby sitter per neonati, cercala su Sitly. Registrarsi è gratis!

 

Puoi fare tutto dal tuo telefono o dal tuo tablet, con l’App di Sitly. Scaricala subito!

Trovare una baby sitter con la app di Sitly, è facile. Guarda questo video:


Sostenere la testa del neonato

Le manovre per prendere e tenere in braccio un neonato o metterlo giù sono meno complicate di quello che sembra: l’importante è sostenere la testa. Fino a tre mesi, infatti, le fasce muscolari di collo e dorsali non sono forti a sufficienza per sostenere autonomamente il peso della testa del bambino. In altre parole: se prendi un neonato in braccio senza sostenerlo in modo adeguato vedrai la sua testa piegarsi all’indietro, il che è molto pericoloso.

Stessa idea quando si fa il bagnetto al neonato: una mano sorregge testa e collo fuori dall’acqua, con l’altra lo si sciacquetta. Quindi, quello a cui devi pensare è sempre mettere una mano a protezione del collo. Vediamo come.

Come prendere in braccio un neonato

Per sollevare un neonato dalla culla o dal fasciatoio e prenderlo in braccio hai a disposizione due manovre diverse. Con la prima, tieni una mano sotto la testa e il collo del bambino e l’altra a sostenergli culetto e schiena. Un po’ come fanno le ostetriche quando il tuo bambino è appena nato e te lo avvicinano perché tu possa finalmento vederlo dopo averlo tanto aspettato:

ostetrica tiene bambino appena nato

La seconda manovra per tirare su il neonato vede le due mani sotto le ascelle, con le dita che vanno a sostenere la testa e il collo:

come prendere in braccio un neonato

Come tenere in braccio un neonato: le posizioni

Posto che, come abbiamo visto, la tua preoccupazione deve essere sempre di sostenere la testa del bambino e la sua schiena in asse, non esistono posizioni giuste o sbagliate per tenere un neonato in braccio. La posizione giusta è quella che permette al bambino di essere in sicurezza e ad entrambi, tu e lui, di stabilire un contatto fisico ed emotivo profondo. Qui di seguito le tre posizioni più comunemente adottate da mamma e papà.

A pancia in giù, adattissima quando si cerca – spesso senza effetto – di alleviare il male delle coliche del neonato:

tenere un neonato a pancia in giù

La posizione della culla, quella che ci permette di stabilire un contatto visivo con il bambino fra le nostre braccia:

bambino in braccio al papà

Sul petto della mamma o del papà, in verticale, con una mano sotto il culetto e l’altra, come sempre, dietro la testa:

neonato in braccio al papà

Appoggiato sulla tua spalla, con una tua mano sempre a sorvegliare schiena e collo:

tenere il neonato appoggiato su una spalla

Ma le posizioni sono moltissime. Non ci credi? Guarda questo video di un papà che ci mostra come tenere in braccio un neonato in molti modi diversi e con molta ironia.

E come tenere in braccio un neonato mentre lo allattiamo? Per questo ti rimandiamo al nostro post sull’allattamento al seno: dagli un’occhiata!

Mettere giù un neonato: come si fa?

Vediamo ora come passare il neonato ad un’altra persona. In realtà, la manovra migliore è ancora quella che vede una mano sostenere la testa e un’altra il sederino. Porgi il bambino all’altra persona, adattandolo già alla posizione che dovrà assumere.

Altra cosa è come metterlo nel lettino, magari senza svegliarlo… L’ideale è tenerlo vicino al tuo corpo il più possibile fino all’ultimo, piegandoti sulla culla. Lo scopo è quello di rimandare la separazione il più possibile… Bene, ora che è in culla si tratta solo di fare dormire il neonato, che vuoi che sia!

mettere un neonato nella culla

E tu come tieni in braccio il tuo bambino? Facci sapere!

Se sei una neomamma o un neopapà, ti potrebbero interessare altre”guide pratiche al neonato”, dacci un’occhiata: